lunedì 13 giugno 2016

Torta di pangrattato al cioccolato, caffè e amaretti

Era un bel pezzo che volevo postare la ricetta di questa tortina: a mia discolpa posso solo citare lo studio matto e disperatissimo che impera in questi giorni, limitando - che disgrazia! - le mie velleità culinarie. 
Ma per fortuna - o sfortuna, dipende dai punti di vista :P - il tempo ci assiste e dopotutto non è poi così traumatico studiare se fuori piove un giorno sì e l'altro pure e se le maniche corte, le infradito e le creme solari sono di là da venire! ;-)
E se invece di gelati e granite mi tocca ripiegare su tè e tisane bollenti, ben venga: non ci facciamo mancare neanche un dolcino da inzupparci dentro!! ;-)
Questa torta è nata come "torta del riciclo", vale a dire che un bel giorno ho deciso di fare le pulizie di primavera anche nella credenza e tutti i vari rimasugli dell'inverno hanno avuto nuova vita in una torta umida, ricca e profumata, che non dimenticherò tanto facilmente.
Perfetta da inzuppare nel latte o nel tè, ma anche per ricaricare le energie nelle pause tra un brano e l'altro! ;-)
TORTA DI PANGRATTATO AL CIOCCOLATO, CAFFÈ E AMARETTI
Ingredienti per una torta da 20 cm:

120 g di pane grattugiato
50 g di farina di nocciole
50 g di amaretti
50 g di olio extravergine d'oliva delicato
2 uova
110 g di zucchero
2 cucchiai di cacao amaro
70 g di cioccolato al latte
1/2 bicchiere di latte
1/2 bicchiere di caffè espresso (o solubile molto concentrato)
1 tazzina di vin santo (o altro liquore)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia homemade
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 bustina di lievito per dolci

1) Tritate finemente il cioccolato e gli amaretti.
2) In una ciotola mescolate il pangrattato, gli amaretti, la farina di nocciole, il cacao, la cannella e il lievito.
3) A parte montate le uova con lo zucchero e la vaniglia; quando sono gonfie e spumose aggiungete l'olio, il vin santo e il caffè freddo e mescolate per bene.
4) Versate gli ingredienti liquidi in quelli secchi e mescolate per amalgamare il tutto. Aggiungete il latte per ammorbidire il composto (regolatevi in base al vostro impasto, potrebbe non essere necessaria tutta la dose indicata).
5) Infine aggiungete il cioccolato tritato e versate l'impasto in uno stampo unto e infarinato da 20 cm. Cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 45 minuti (fate la prova stecchino).
Gustate la torta ben fredda e spolverata di 
zucchero a velo.



Io corro a studiare, e voi? ;-)
E.  <3

5 commenti:

  1. Anch'io corro a studiare... Senza poter gustare questa magnifica torta! Spero di poter rimediare presto..

    RispondiElimina
  2. Che bella proposta col pane!!! Complimenti

    RispondiElimina
  3. La torta ideale per ridaresi la carica in un break e per ripartire con tutta l'energia necessaria! In effti sembra decisamente buona! :-)

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Peccato che finisca presto... ;-))

      Elimina